La scelta del fotografo per il matrimonio è la scelta più difficile in assoluto. Tutto ciò che ruota attorno all’evento può esere scelto più o meno con una certa sicurezza ma il fotografo non potrà mai mostrarci le nostre foto in fase di contrattazione preliminare! Le proposte sono davvero tantissime e rischiano di sembrare tutte uguali. Nel nostro caso la scelta era ancor più ardua: dovevamo raccontare un matrimonio a quattro, dove i protagonisti non eravamo soltanto noi ma noi insieme ai nostri due bimbi. E poi partivamo da una situazione di una grande refrattarietà all’obiettivo da parte di mio marito e alle mie contestuali elevate aspettative da appassionata di fotografia. La prima fase è stata quella della ricerca su internet e della frenetica visione di tantissime foto sui vari siti. Colpita come da un colpo di fulmine da un solo fotografo tra tanti: Marco Ficili. Le foto erano “vive”, niente effetti speciali, dei veri e propri capolavori, frutto di una particolare sensibilità ed una grande maestria nel lavorare con la luce anche in situazioni difficili (è il caso della nostra Chiesa Del Varò di Taormina). Il nostro fotografo l’abbiamo riconosciuto dal suo stile. Un modo di fare “reportage” come pochi ne ho visti. Quando abbiamo conosciuto Marco, non abbiamo avuto dubbi. Innanzitutto un professionista serio, che si avvale di professionisti altrettanto seri, affini al nostro modo di vedere e di essere. Un team eccezionale che si è integrato, sepppur con discrezione, simpaticamnte a noi e ai nostri ospiti. Tutto l’entourage di questo studio fotografico parla di un ambiente ed un contesto in cui ogni cosa è ricercata nello stile e nel dettaglio, dalla presentazione del servizio alla tipologia di album da scegliere (non il solito). Nel giorno del matrimonio, ci sono tempi ben precisi da rispettare ed osservare e tutto deve essere fatto con cura perchè riesca alla perfezione. Marco è stata la regia del nostro matrimonio non lasciando nulla al caso, curando in anticipo ogni minimo dettaglio di quella che sarebbe stata la nostra giornata, dalla progettazione insieme a noi qualche settimana prima con penna e block notes alla mano, alla giornata stessa, in cui si è rivelato graditissimo supervisor dell’evento, e perchè no, persino “chierichetto” ! Marco conosce bene i segreti del mestiere. Non è sufficiente fare foto spontanee per avere un buon reportage ma è necessario avere un bravo professionista, attento e che sappia cogliere il momento e raccontare con la macchina fotografica pur non mettendo in ombra l’importanza del ritratto fotografico degli sposi e del celebrativo ritratto di famiglia, dei testimoni e degli amici. E quando abbiamo avuto tra le mani il nostro album...la nostra storia l’ha raccontata meravigliosamente bene. Ha impresso vita alla carta e la nostra vita sulla carta. Tempi di consegna brevi e rispettati appieno, anzi anticipati. Servizio impeccabile che ha superato le nostre già altissime aspettative. Grazie Marco e grazie Barbara. Vi risceglierei altre mille volte!